Vai ai contenuti
Menù

Regolamento del servizio

 

                                                                     REGOLAMENTO DEL SERVIZIO

1. Presentazione della Scuola

La Scuola dell’Infanzia " Suor Maria Margherita Augusta Pesenti ha sede nel comune di Alzano Lombardo in Via Mons. Piazzoli 1.
È una Scuola dell’Infanzia gestita dalla Parrocchia San Lorenzo Martire Alzano Sopra, riconosciuta paritaria ai sensi della legge 62/2000.
La Scuola, vuole essere una risposta della comunità locale ai bisogni dell'infanzia e della famiglia, volontà della parrocchia e quella di prendersi cura delle nuove generazioni sia dal punto di vista spirituale che educativo. La scuola dell’infanzia si pone, dunque, come soggetto attivo per la realizzazione e la generalizzazione dell'offerta formativa dell'infanzia secondo il proprio progetto educativo, nel rispetto dell'orientamento educativo dei genitori, in coerenza con le funzioni e i regolamenti previsti dalle leggi vigenti.
La scuola concorre, alla luce dell’ispirazione cristiana che la caratterizza, all’educazione e allo sviluppo fisico, affettivo, cognitivo, morale, sociale e religioso dei bambini e delle bambine in età prescolare, promuovendone le potenzialità di autonomia, creatività, apprendimento e la maturazione dell'identità per assicurare, nella individualità e irripetibilità personale, una effettiva uguaglianza di opportunità educative. Tutto ciò in continuità con i percorsi educativi messi già in atto dai genitori.
La Scuola dell'Infanzia " Suor Maria Margherita Augusta Pesenti", alla quale è riconosciuto lo svolgimento di servizio pubblico, si avvale della piena libertà riconosciuta alle scuole paritarie per quanto concerne l'orientamento culturale e l'indirizzo pedagogico didattico.


2. Principi
La Scuola dell’Infanzia, liberamente scelta dalle famiglie, si rivolge a tutti i bambini dai 3 ai 6 anni di età ed è la risposta al loro diritto all’educazione (dalle INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA E DEL PRIMO CICLO D’ISTRUZIONE 2012).
CULTURA SCUOLA PERSONA
La scuola nel nuovo scenario. Centralità della persona per una nuova cittadinanza per un nuovo umanesimo.
Finalità generali: Scuola , Costituzione,Europa Profilo dello studente
L’ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO
Continuità ed unitarietà del curricolo, certificazione delle competenze, una scuola per tutti e di ciascuno,Comunità educativa, comunità professionale,cittadinanza.

LA SCUOLA DELL’INFANZIA (FINALITA’)
Tali finalità sono perseguite attraverso l’organizzazione di un’ ambiente di vita, di relazioni e di apprendimento di qualità, garantito dalla professionalità degli operatori e dal dialogo sociale ed educativo con le famiglie e con la comunità.
I docenti motivati, preparati m attenti allea specificità dei bimbi, ascolto, osservazione, mediazione comunicativa, progettualità,regia pedagogica, coordinamento pedagogico.

3. Caratteristiche del servizio
La Scuola dell’Infanzia accoglie i bambini che hanno compiuto i tre anni entro il 31 dicembre dell’anno scolastico in cui si iscrivono. Al momento dell’accoglienza a scuola i bambini devono avere acquisito il controllo degli sfinteri e, a meno che non presentino particolari problematiche, venire a scuola senza pannolino.
Se vi sono posti disponibili, possono essere accolti già a settembre bambini nati entro il 30 aprile dell’anno successivo, purché siano autonomi (senza pannolino).
È possibile, inoltre, che nel mese di luglio la Scuola organizzi il Mini-Cre. Tale servizio,però, verrà attivato a patto che ci siano le condizioni organizzative.
La Scuola si impegna a comunicare entro il 30 marzo la fattibilità del Mini- Cre (i cui costi saranno determinati in base al numero degli iscritti) e le sue modalità organizzative.

4. I tempi del servizio
La Scuola dell’Infanzia è aperta per 10 mesi all’anno (settembre-giugno) e per cinque giorni la settimana (lunedì-venerdì) secondo il calendario comunicato all’inizio di ogni anno scolastico.
È importante assicurare ai bambini una  frequenza il più possibile regolare durante questo periodo, così che possano comprendere i ritmi e le modalità dell’organizzazione scolastica e possano adeguarvisi.
La Scuola dell’Infanzia è organizzata secondo un orario giornaliero, finalizzato ad attività educative-didattiche.
L’ingresso dei bambini avviene dalle ore
8.30 alle ore 9.30, pertanto i genitori devono accedere ai locali entro le ore 9.30.
I genitori sono pregati di accompagnare i bambini all’interno della Scuola e affidarli all’insegnante presente.
L’accoglienza termina alle ore 9.30 e questo, quindi, determina l’uscita dei genitori dai locali della Scuola.
In caso di ritardo (arrivo dopo le ore 9.30) i genitori sono pregati  di avvisare telefonicamente la Direzione e, al loro arrivo, affideranno il bambino al personale della Direzione che provvederà ad accompagnarlo in classe.
L’uscita, invece, avviene dalle ore 15.45 alle ore 16.00.
L’uscita per i bambini piccoli che non si fermano per il sonno avviene alle ore 13.00 senza eccezioni, per non compromettere l’organizzazione della scuola.
L’uscita anticipata occasionale, alle ore 13.00, potrà avvenire previa compilazione dell’apposito modulo che permette anche di delegare al ritiro persone differenti dal genitore stesso.
Non è consentito fermarsi nei locali della scuola oltre le ore 16.00.

5. Assistenza scolastica
La Scuola attiva un servizio di pre (dalle ore 7.30 alle ore 8.30) e di post (dalle ore16.00 alle ore 18.00). Questi servizi, sebbene prevedano l’assistenza e la sorveglianza dei bambini e non attività di tipo didattico pedagogico, debbono essere organizzati in modo da essere rispettosi delle esigenze del bambino prima ancora che della famiglia.
Pertanto la loro realizzazione è subordinata ad un effettivo bisogno delle famiglie (che non hanno alternative valide).

6. Iscrizioni
Le conferme e le domande di iscrizione si effettuano presso la Direzione della Scuola di norma nei mesi di gennaio/ febbraio di ogni anno.
Si assegnano i posti disponibili sino ad esaurimento.
L’accoglimento delle domande di conferma per i vecchi iscritti avviene automaticamente purché presentate nei tempi stabiliti e dietro versamento della relativa quota di iscrizione.
L’accoglimento delle domande dei nuovi iscritti viene automaticamente alla consegna del modulo d’iscrizione fino ad esaurimento posti disponibili.
A tale comunicazione deve far seguito il pagamento della quota di iscrizione che viene considerato come conferma della stessa.
Chi non sarà accolto per mancanza di posti disponibili entrerà a far parte di una lista di attesa che permarrà per l’intero anno scolastico.
All’atto di iscrizione si richiede la sottoscrizione di tutti i documenti previsti.
La quota di iscrizione è una quota una tantum, non considerabile in conto retta, non rimborsabile e da considerarsi quale conferma dell’impegno di frequenza.
Chi non si presenta a Scuola entro i primi quindici giorni dall’inizio dell’anno scolastico perde il posto anche se regolarmente iscritto. Qualora l’assenza fosse motivata da problemi di salute e/o famiglia (comunicati alla Direzione all’inizio dell’anno scolastico) il posto viene mantenuto, ma si paga la retta mensile corrispondente alla casistica in cui si rientra; ciò al fine di evitare che restino formalmente occupati posti che in realtà sono liberi per trasferimento di residenza o per altri motivi.
Con l’iscrizione si intende accettato il presente regolamento e le sue applicazioni.
(il regolamento viene consegnato durante la prima riunione con i genitori)

7. Rette
I costi che determinano l’importo della retta scaturiscono dalla frequenza piena di tutti i bambini per l’intero anno scolastico, pertanto l’impegno di frequenza conseguente all’iscrizione si intende esteso a tutto l’anno scolastico (settembre-giugno).
La retta mensile per l’anno scolastico a cui ci si iscrive, viene stabilita dal Consiglio di Gestione e comunicata all’inizio dello stesso anno scolastico e deve essere corrisposta per l’intero anno scolastico (settembre-giugno).
Il mancato pagamento della retta, anche per una sola quota, potrà dar luogo ad un possibile allontanamento dell’iscritto fino a quando non sarà versato l’intero corrispettivo per le rette arretrate. L’allontanamento dell’iscritto non implica, però, il venir meno dell’obbligo della corresponsione delle rette residue dell’anno scolastico.
Solo nel caso di assenza continuativa per l’intero mese, per motivi di salute certificati, si dovrà provvedere al pagamento di metà della retta.
In caso di ritiro in corso d’anno per motivi diversi da quelli gravi di salute, certificati dal medico pediatra, sarà richiesta una quota definita annualmente dal Consiglio di Gestione fino a che il posto reso libero venga occupato.
Per le famiglie con più bambini frequentanti contemporaneamente la Scuola dell’Infanzia, viene riconosciuta una riduzione stabilita dal Consiglio di Gestione.
La modalità di pagamento adottata per la riscossione della retta di frequenza è la seguente: tutti i mesi da settembre a giugno va versata entro e non oltre l’8 di ciascun mese presso UNICREDIT BANCA , via Provinciale 34 (davanti alla Scuola Materna)
COORDINATE BANCARIE: IBAN IT/17/M/02008/52520/000041132011l
Qualora esigenze contrattuali prevedano un aumento dei costi del personale, la quota della retta potrà essere aumentata anche in corso d’anno nella misura strettamente necessaria alla copertura di spesa.

8. Alimentazione
La Scuola dell’Infanzia usufruisce della mensa interna dove personale qualificato prepara i pasti.
Il menù settimanale, stabilito dall’ASL prevede il pranzo completo.
Non è permesso portare da casa e somministrare ai bambini qualsiasi genere di alimento.

È possibile fare richiesta di somministrazione di dieta in bianco solo per due giorni consecutivi (compilando l’apposito modulo). Nel caso in cui tale necessità si prolunghi, deve essere presentato il certificato medico.
Per diete diversificate o accertate intolleranze è necessario che la famiglia presenti la richiesta direttamente all’ASL competente che avrà cura di elaborare e di inviare alla Scuola la dieta personalizzata.

9. Corredo
I bambini, al loro ingresso nella Scuola dell’Infanzia, devono essere provvisti del corredo indicato dalla Scuola stessa.

10. Assenze, malattie e somministrazione di farmaci
La frequenza regolare e continua è obbligatoria.
È opportuno segnalare le assenze dei bambini, possibilmente entro le 9.30.
Se si programmano assenze prolungate del bambino per cause diverse dalla malattia, è opportuno segnalarlo anticipatamente alla Direzione mediante apposito modulo.
In caso di assenze prolungate per malattie (dopo 5 giorni), al rientro è necessario compilare il modulo di autocertificazione dell’avvenuta guarigione.
Esistono delle patologie, indicate dal regolamento ASL, che prevedono l’allontanamento dei bambini dalla Scuola e cioè:
congiuntivite
diarrea (tre scariche relativamente ravvicinate)
macchie cutanee diffuse (esantema)
parassitosi e pediculosi
stomatite
vomito (tre episodi relativamente ravvicinati)
temperatura superiore a 38° esterna
e in tutti quei casi in cui si riscontrino sintomi patologici che si presuppongano dannosi per il bambino e la comunità scolastica.
In questi casi i genitori saranno contattati telefonicamente e verrà loro richiesto di venire a riprendere il  bambino.
Relativamente alla somministrazione dei farmaci è possibile solo in caso di:
patologia nota controllata farmacologicamente;
emergenza.
Tale somministrazione deve essere richiesta dai genitori a fronte di presentazione di certificazione medica attestante lo stato di malattia e la prescrizione specifica dei farmaci da assumere (farmaci che il genitore stesso procura all’insegnante). Se richiesto, il coordinatore autorizza l’accesso ai locali scolastici da parte dei genitori o di loro delegati, per la somministrazione dei farmaci.
In ogni caso, se si verificano emergenze o incidenti, le insegnanti eviteranno di intervenire direttamente sul bambino ma provvederanno a richiedere l’intervento del 118, avvisando contestualmente i genitori dell’avvenuto.

11. La partecipazione dei genitori
La Scuola riconosce la fondamentale importanza della partecipazione dei genitori alla vita scolastica, fermo restando il rispetto delle specifiche competenze di tutti coloro che operano all’interno di tale istituzione.
Tale partecipazione si realizza in momenti diversi e attraverso modalità differenti.
La Scuola dell’Infanzia Sr.M.M.A.PESENTI si appella al buon senso ed alla collaborazione delle famiglie per l’osservanza delle suddette norme a garanzia del benessere del singolo bambino e del buon funzionamento della comunità scolastica.


Torna ai contenuti