Vai ai contenuti
Menù

Progetto educativo


PROGETTO EDUCATIVO



La scuola materna ha come finalità primaria la formazione integrale del bambino nella sua individualità, irripetibilità e globalità.
La proposta educativa mira allo sviluppo di tutte le potenzialità del bambino per far si che si pongano le basi per la formazione di una personalità che si caratterizza per:

LA RICERCA DEL SENSO DELLA PROPRIA VITA

Il bambino è così avviato con gradualità, in un clima di rispetto e di amore, a scoprire il significato della propria vita, a crescere nella cultura del cuore, nella fiducia verso gli altri e nella sicurezza del proprio agire.

LA SICUREZZA AFFETTIVA E L’AUTONOMIA

Fiducia e paura, sicurezza ed insicurezza, ribellione e dipendenza, immagine positiva e negativa di sé, si alternano nel mondo interiore del bambino.
Dai 3 ai 6 anni "gioca" la possibilità di costruire e di rafforzare l’immagine positiva di sé  e la fiducia nelle proprie capacità.
Per questo necessita di un ambiente nel quale constatare, percepire e vivere l’accettazione e la stima nei suoi confronti, il rispetto e l’amore per quello che è, per come si esprime, si manifesta, comunica.
La scuola è "luogo" educativo se, al suo interno, ogni bambino si sente valorizzato per quello che è e non giudicato per come dovrebbe essere, secondo parametri imposti dalla visione dell’educatrice, dai desideri dei genitori, dalle aspettative sociali.
Il rafforzamento dell’immagine positiva di sé rappresenta nel bambino il presupposto per la formazione di una personalità autonoma, capace di trovare la forza di modificarsi , di superare le tensioni, di trovare soluzioni e di agire nel rispetto di chi gli sta accanto.


APERTURA ALLA RELAZIONE CON GLI ALTRI

Nella scuola materna, il bambino viene aiutato ad instaurare i suoi primi rapporti sociali all’insegna della conoscenza, del rispetto, dell’accettazione e della condivisione.
Le relazioni interpersonali sono da orientare verso il graduale superamento dell’egocentrismo, in vista dell’apertura e del confronto, ma anche del servizio all’altro, ponendo a fondamento i valori della libertà, della pace, della fratellanza e dell’amore.
Il bambino viene educato ad accogliere la vita come dono, come talento da sviluppare ne dialogo con il "sé" e don il "tu" degli altri.

IL DESIDERIO DI SCOPRIRE E DI CONOSCERE

La fiducia, la sicurezza, la capacità di entrare in rapporto costruttivo con gli altri maturano anche attraverso il consolidamento di abilità di base, nonché mediante attività che favoriscano la comprensione, la rielaborazione e l’espressione dei dati della realtà.
Il bambino, vivendo le molteplici esperienze che la scuola materna propone, fa proprio un atteggiamento di viva curiosità nei confronti del mondo circostante ed è stimolato ad assumere un mentalità di ricerca. In tal modo sviluppa la capacità di analisi e via via riesce a pervenire a sintesi sempre più corrette, puntuali e creative e a cogliere le connessioni tra i vari aspetti della realtà.
La scuola materna offre così al bambino anche gli strumenti necessari sia per procedere ad una prima comprensione e decodificazione dei complessi messaggi del sistema socio-culturale, sia per esprimere, attraverso linguaggi molteplici, quanto interiorizzato.
La formazione di persone libere e autonome, si realizza anche mediante l’acquisizione di conoscenze e competenze, la cui mancanza è spesso causa di dipendenza, emarginazione e povertà.
L’attenzione allo sviluppo cognitivo, per non scadere nel tecnicismo e nello scolasticismo, deve essere finalizzata alla maturazione globale della persona, riconosciuta per la sua dignità, libertà, spiritualità.






















Torna ai contenuti